STEFANO GANDIN, FUGA E MAGLIA VERDE CONSOLIDATA

Il corridore vicentino, all’attacco con Masotto, è l’ultimo dei fuggitivi ad arrendersi. Murgano a ridosso dei migliori

Caltanissetta, 13/04/2022

Un’altra giornata positiva per il Team corratec che ha animato anche la seconda tappa de Il Giro di Sicilia vinta da Damiano Caruso.

La squadra guidata da Francesco Frassi e Serge Parsani ha inserito infatti due corridori, i veneti Stefano Gandin e Giulio Masotto, nella fuga di nove uomini partita dopo 30 km dallo start.

#NeverGiveUp

il-giro-di-sicilia-2022

Stefano Gandin, già Maglia Verde Pistacchio, ha vinto il GPM di giornata consolidando il proprio vantaggio nella classifica dedicata. Non contento di tutto ciò, dopo aver attaccato in vista del GPM, Gandin ha proseguito in un’emozionante attacco in solitario che il gruppo ha ricucito solo a 8 km dall’arrivo.

il-giro-di-sicilia-2022

Ecco la sua dichiarazione rilasciata pochi minuti dopo la fine della tappa odierna: “L’obiettivo era quello di tenere la maglia prendendo i punti disponibili al GPM di Enna. Ho forato ad inizio tappa e quindi è stato difficile rientrare sulla fuga, per fortuna mi ha aiutato il mio compagno di squadra Masotto. Dopo il GPM ho tirato dritto, sapevo che il gruppo poteva rientrare ma ho dato tutto. Vediamo se sarà possibile tenere la maglia fino alla fine, sarà dura visto che l’ultima tappa assegna tanti punti ma se la gamba sarà buona ci proverò sicuramente.”

 

il-giro-di-sicilia-2022

Nel complicato finale di tappa si è messo in luce Marco Murgano che ha tenuto le ruote dei migliori chiudendo a ridosso dei primi in 23^ posizione. Per il giovane corridore ligure, che in classifica generale si trova in 20^ posizione a 27″ da Caruso, un buon risultato anche tenendo conto dei problemi di salute che lo avevano colpito nelle ultime settimane.

Domani 3^ tappa de Il Giro di Sicilia da Realmonte a Piazza Armerina.

FOTO: CREDITS FOTO SIROTTI